Primo soccorso in azienda

BLSD

di Angelo Sacco, Professore di Medicina del Lavoro, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Articolo pubblicato in data 24 marzo 2023

Il Basic Life Support è il cuore della parte pratica dei corsi di primo soccorso in azienda

L’importanza di organizzare il primo soccorso in azienda

Il primo soccorso in azienda è essenziale per garantire la sicurezza dei lavoratori e prevenire situazioni di emergenza. Secondo il D.lgs. 81/2008, le misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso sono considerate tra le misure generali di tutela (art. 15, comma 1 lettera u).

Designazione dei lavoratori incaricati del primo soccorso

Il datore di lavoro ha l’obbligo di designare i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di primo soccorso e di gestione dell’emergenza (art. 18, comma 1 lettera b). La designazione è obbligatoria e l’inadempienza è punita con sanzioni penali (art. 43 comma 1 lettera b). I lavoratori non possono rifiutare la designazione, tranne per giustificato motivo.

Formazione dei lavoratori del primo soccorso

I lavoratori designati devono essere formati e disporre di attrezzature adeguate, tenendo conto delle dimensioni e dei rischi specifici dell’azienda o dell’unità produttiva (art. 43, comma 3). La formazione dei lavoratori incaricati del primo soccorso è essenziale per garantire un intervento tempestivo ed efficace in caso di emergenza.  

Organizzazione del primo soccorso in azienda

Il datore di lavoro è tenuto ad organizzare i necessari rapporti con i servizi pubblici competenti in materia di primo soccorso, salvataggio, lotta antincendio e gestione dell’emergenza (art. 43 comma 1 lettera a). L’inadempienza è punita con sanzioni penali. Il datore di lavoro, sentito il medico competente ove nominato, deve prendere i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza, tenendo conto delle altre eventuali persone presenti sui luoghi di lavoro e stabilendo i necessari rapporti con i servizi esterni (art. 45 comma 1).  

Requisiti delle attrezzature e della formazione del personale

Le caratteristiche minime delle attrezzature di primo soccorso e i requisiti del personale addetto e la sua formazione sono individuati dal Decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388 e dai successivi Decreti Ministeriali di adeguamento (art. 45 comma 2). La formazione dei lavoratori designati deve seguire i programmi formativi dettagliati nel decreto.  

Come effettuare la valutazione del rischio per il primo soccorso in azienda

Il Decreto 388/2003 individua le classi di rischio A, B e C sulla base della numerosità dei lavoratori, dei fattori di rischio e degli indici infortunistici. Il datore di lavoro deve designare i lavoratori incaricati di applicare le misure di primo soccorso e fornire loro mezzi adeguati e DPI per lo svolgimento delle loro funzioni. Inoltre, ogni lavoratore deve ricevere un’adeguata informazione sulle procedure di primo soccorso e sui nominativi dei lavoratori incaricati.

Formazione dei lavoratori

Per la formazione dei lavoratori designati sono disponibili risorse online e cartacee. Il “Corso di formazione sul primo soccorso” è una risorsa online costituita da 255 diapositive utilizzabili dal docente. Inoltre, il “Manuale di primo soccorso nei luoghi di lavoro” può essere offerto come integrazione al corso di formazione. Per l’informazione dei lavoratori è disponibile l'”ABC del primo soccorso in azienda” in versione online e cartacea.

Il Defibrillatore in azienda

Anche se il D. 388/2003 non prevede l’obbligo di tenere in azienda il defibrillatore, la legge 116 del 04/08/2021 ne favorisce e semplifica la progressiva diffusione e utilizzazione attraverso un programma pluriennale. Qui puoi trovare maggiori informazioni da parte del Ministero della Salute. Se vuoi acquistare un ottimo DEA, guarda il DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO ESTERNO CARDIAID DAE CT0207RS o il modello HeartSine – Defibrillatore Samaritan Defibrillatore semiautomatico esterno DAE PAD 350P o il modello più economico Jousing con piastre adulti e bambini + cartello DAE, borsa, pulsossimetro. Per ulteriori approfondimenti su come allestire un’infermeria nella tua azienda leggi QUI. Per info su come allestire la cassetta di primo soccorso ed il pacchetto di medicazione leggi QUI.

Conclusioni

È importante sottolineare che il primo soccorso in azienda è fondamentale non solo per la tutela dei lavoratori ma anche per la salvaguardia dell’immagine e della reputazione dell’azienda stessa, in quanto l’assenza di misure di primo soccorso efficaci potrebbe comportare conseguenze negative come l’imposizione di sanzioni e lamentele da parte dei lavoratori o dei clienti.

In sintesi, l’organizzazione del primo soccorso in azienda, la designazione e la formazione dei lavoratori incaricati della gestione delle emergenze sono obblighi previsti dalla legge per il datore di lavoro, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori e la salvaguardia dell’immagine dell’azienda. La normativa vigente prevede sanzioni in caso di inadempienza, pertanto è importante rispettare tali obblighi e mantenere costantemente aggiornati i propri piani di emergenza.

Se sei interessato ad effettuare corsi di primo soccorso organizzati da chi svolge l’attività di medico competente aziendale nel rispetto della normativa vigente puoi chiedere maggiori informazioni QUI.

QUI puoi compare una cassetta di primo soccorso tipo armadietto ex Allegato 1 DM 388/03

QUI puoi comprare una cassetta di primo soccorso ex Allegato 1 DM 388/03

QUI puoi comprare un pacchetto di medicazione ex Allegato 2 DM 388/03

QUI puoi comprare materiale di reintegro per la tua cassetta e QUI materiale di reintegro per il tuo pacchetto di medicazione

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati