Il potere della Non-Sleep Deep Rest (NSDR) per rilassarsi

di Francesco Chirico. Pubblicato il 9 aprile 2023

Yoga Nidra

Cos’è la tecnica Non-Sleep Deep Rest (NSDR) e perché funziona?

L’obiettivo della NSDR è di raggiungere un livello molto profondo di recupero e rilassamento, non necessariamente attraverso il sonno.

Come nasce il termine NSDR?

Il termine è stato coniato dal Dr. Andrew D. Huberman, che attualmente dirige l’Huberman Institute presso la Stanford School of Medicine, che studia la funzione del cervello e dei circuiti neurali danneggiati da lesioni e malattie.

“Uso personalmente gli NSDR ogni giorno da circa 10 anni e li ho trovati uno degli strumenti più potenti per recuperare il sonno perduto, la concentrazione e la neuroplasticità”, ha twittato.

Ha descritto la neuroplasticità come la capacità del cervello di alterare le sue risposte in base alle esperienze di vita. Huberman ha parlato a lungo nel podcast “The Tim Ferriss Show” di NSDR come un modo per “entrare in uno stato di profondo rilassamento, addormentarsi più facilmente, ridurre lo stress e accelerare l’apprendimento”.

Come applicare la NSDR?

Per raggiungere uno stato auto-indotto di calma, Il Dr Huberman consiglia di seguire un “protocollo”, suddiviso in due fasi, lyoga nidra e l’ipnosi

Nello Yoga Nidra è possibile indurre uno stato vicino al sonno (quello che lo precede), nel quale il corpo e la mente sono in grado di rilassare le tensioni e favorire alcuni aspetti cerebrali, come la creatività, il problem solving, la diminuzione dello stress e l’aumento del rilassamento. Nello yoga nidra viene chiesto di cercare punti di tensione, concentrarsi sulla respirazione e spostare la consapevolezza in varie parti del corpo.

Secondo una revisione sistematica della letteratura scientifica pubblicata nel 2019 da Puerto Valencia e collaboratori sulla prestigiosa rivista scientifica londinese Occupational Medicine, lo yoga ha certamente un effetto positivo sulla riduzione dello stress psico-fisico dei lavoratori.

Per quanto riguarda l’ipnosi, il Dr Huberman la descrive come “uno stato di quiete e concentrazione”. L’ipnosi può essere eseguita da un ipnotizzatore clinico o tramite varie app o video. “È come guardare qualcosa attraverso un teleobiettivo”, secondo il Dr Huberman: “L’ambiente viene rimosso e si raggiunge uno stato di alta concentrazione. Questo è uno stato unico perché in questo momento la mente e il corpo si rilassano”.

Come applicare la NSDR sul posto di lavoro?

La NSDR così come lo yoga e la mindfulness può essere praticata sul luogo di lavoro nell’ambito di attività di promozione della salute nei luoghi di lavoro, secondo l’approccio definito dal NIOSH come Total Worker Health, combinando cioè misure di prevenzione dai rischi lavorativi e misure di promozione della salute del lavoratore.

Per approfondire puoi trovare QUI un manuale per praticare lo Yoga a casa o in ufficio.

Se vuoi scoprire semplici tecniche per gestire l’ansia e lo stress sul lavoro puoi acquistare QUI il libro “Mai più stress sul lavoro! Strumenti e consigli pratici per aumentare la Resilienza e vincere Stress e Burnout” e QUI il libro “Ansia e stress da lavoro. Manuale per principianti”.

Per iniziare a praticare yoga in ufficio nelle pause di lavoro, se hai la possibilità di farlo, ecco l’attrezzatura utile per cominciare: QUI un semplice tappetino da yoga, QUI una borsa da Yoga, QUI una maglietta per fitness e yoga, QUI leggins sportivi da donna, QUI calzini antiscivolo per donna.

Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Immagine di Yanalya su Freepik

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati