Come abbassare il colesterolo senza farmaci

Cucina sana

di Francesco Chirico. Pubblicato il 12 Aprile 2023

ll colesterolo è un lipide steroideo naturalmente e fisiologicamente presente all’interno del nostro organismo che deriva sia dall’alimentazione che dalla sintesi endogena. E’ un componente essenziale delle membrane cellulari ed è anche precursore per la sintesi di tutti gli ormoni steroidei.

Gli effetti negativi del colesterolo

Quando però è in eccesso, può rappresentare un problema per la nostra salute, perchè contribuisce all’aterosclerosi cioè, alla formazione di placche aterosclerotiche (ricche di colesterolo) che rivestono la parete interna delle arterie, creando un danno alle pareti dei vasi sanguigni. Tali placche portano a vere e proprie ostruzioni con conseguenze molto gravi: malattie cardiovascolari come l’infarto, l’ictus o le arteriopatie agli arti inferiori.

Differenze tra il colesterolo buono e quello cattivo

Il colesterolo circolante non è di un’unica tipologia, in particolar modo, si distinguono due tipi di colesterolo: Il colesterolo LDL (lipoproteine a bassa intensità): una forma cattiva che, effettivamente, va ad alimentare queste placche; Il colesterolo HDL (lipoproteine ad alta densità): una forma buona che rappresenta un meccanismo di protezione, ripulisce le arterie catturando il colesterolo in eccesso e trasferendolo ai tessuti (soprattutto al fegato), dove viene smaltito.

Il colesterolo ed il rischio di eventi cardiovascolari (ictus, infarto)

Più è alto il livello di HDL nel sangue e minore sarà il rischio di sviluppare l’aterosclerosi e tutte le altre conseguenze negative dell’ipercolesterolemia, perciò un colesterolo HDL basso implica un colesterolo LDL alto. L’esame che determina i livelli di colesterolo nel sangue consiste in un semplice esame del sangue attraverso il quale si individuano le quantità di colesterolo totale, di quello buono, dei trigliceridi e, infine, del colesterolo cattivo. Si può anche calcolare le quantità di LDL semplicemente eseguendo una formula:
Colesterolo LDL = colesterolo totale – colesterolo HDL – (trigliceridemia/5). Sono considerati nella norma valori di colesterolo cattivo al di sotto dei 115 mg/dl. Tuttavia, i parametri soglia variano in base alla presenza di fattori di rischio più o meno importanti.

Come si cura il colesterolo alto?

Le statine sintetiche sono i farmaci più comunemente prescritti per neutralizzare il colesterolo in eccesso. Questi farmaci, tuttavia, hanno spesso effetti collaterali e controindicazioni da non sottovalutare, perchè possono causare disturbi gastrointestinali, miopatie, artralgie e mialgie, ma anche problemi al fegato e ai reni.

Ecco perché molte persone cercano soluzioni su come ridurre il colesterolo senza ricorrere ai farmaci. Ci sono diversi integratori e rimedi naturali che possano aiutare nel tenere i valori del colesterolo e anche quello dei trigliceridi nella norma; ti consigliamo di chiedere al tuo medico maggiori informazioni, in particolare sul Riso rosso fermentato.

La dieta

Cucina sana

E’ importante seguire una dieta corretta ed equilibrata, incoraggiando il consumo di frutta, verdura, derivati dei cereali pane e pasta, legumi, pesce (no molluschi e crostacei). I cibi da evitare per il colesterolo sono quelli di origine animale, generalmente ricchi di grassi saturi come uova, burro, carni, frattaglie, salumi, formaggi ecc.
Fare attività fisica stimola la produzione di colesterolo buono e quindi una riduzione del rischio cardiovascolare.
Circa il 70% del colesterolo totale, tuttavia, viene prodotto autonomamente dal nostro organismo, soprattutto dal fegato ma anche dal surrene e dalle ghiandole sessuali. Ciò spiega come mai in alcuni soggetti, nonostante un alimentazione equilibrata e un regolare programma di attività fisica, i livelli di colesterolo permangano elevati. Quando la produzione endogena è fisiologicamente elevata, come in questi casi, si parla di ipercolesterolemia familiare.

Gli integratori alimentari

Esistono molti rimedi naturali che possono aiutarci a tenere sotto controllo il colesterolo, la cui efficacia è attestata da molti studi scientifici. Questi riguardano soprattutto l’efficacia dell’associazione di più principi naturali. Esistono diversi studi scientifici che hanno evidenziato i miglioramenti nella riduzione dei livelli di colesterolo LDL in pazienti affetti da ipercolesterolemia, sovrapponibili all’uso delle statine, in modo particolare attraverso la sinergia di più rimedi naturali come la Monacolina K (Riso rosso fermentato), la Berberina (Crespino) e la Silimarina (Cardo Mariano) (1,2).

Forse è più noto è il riso rosso fermentato, prodotto dalla fermentazione del riso con un ceppo particolare di Monascus purpureus. Il riso rosso fermentato contiene la monacolina K, una prodotto naturale che ha struttura chimica appartenente alla classe delle statine che intervengono nel metabolismo del colesterolo e la sua attività è di entità correlata alla dose somministrata.

Uno degli integratori alimentari più conosciuti ed efficaci è Armolipid Plus.

L’Armolipid Plus è un integratore alimentare di Berberis aristata e.s., riso rosso fermentato, policosanolo, acido folico, coenzima Q10 e astaxantina. La Berberis aristata e.s., contenuta in Armolipid Plus, favorisce il controllo del colesterolo e dei trigliceridi plasmatici ad integrazione di una dieta globalmente adeguata a tal fine. La Berberis aristata è un estratto secco ottenuto dalla corteccia di Berberis aristata, arbusto originario dell’Himalaya e del Nepal, standardizzato in Berberina.
L’acido folico contribuisce al normale metabolismo dell’omocisteina. L’omocisteina è una sostanza prodotta normalmente nell’organismo a seguito della metabolizzazione dell’aminoacido metionina che introduciamo nel nostro organismo con l’alimentazione. L’omocisteina prodotta viene poi trasformata di nuovo in metionina. Se questo processo di riconversione non avviene, o avviene solo parzialmente, l’omocisteina non trasformata si accumula nell’organismo e può essere dannosa per vari organi ed in particolare per la salute del sistema cardiovascolare. L’Astaxantina è una sostanza sintetizzata dalla microalga Haematococcus pluvialis e svolge un ruolo importante nelle reazioni ossido-riduttive.

L’Armolipid plus costa. Personalmente una scatola da 60 compresse può costare in farmacia tra i 40 ed i 50 euro. QUI puoi comprare il prodotto originale ad un ottimo prezzo.

Ecco qui i prodotti naturali di cui è composto l’Armolipid Plus

Berberis Aristata
Berberis aristata
Riso rosso fermentato
Riso rosso fermentato

 

Policosanoli
Policosanoli

Oleoresina ricca in AstaxantinaOleoresina ricca in Astaxantina

 

Per approfondire:

  1. Formisano E, Pasta A, Cremonini AL, Favari E, Ronca A, Carbone F, Semino T, Di Pierro F, Sukkar SG, Pisciotta L. Efficacy of Nutraceutical Combination of Monacolin K, Berberine, and Silymarin on Lipid Profile and PCSK9 Plasma Level in a Cohort of Hypercholesterolemic Patients. J Med Food. 2020 Jun;23(6):658-666. doi: 10.1089/jmf.2019.0168. Epub 2019 Oct 30.
  2. Di Pierro F, Putignano P, Villanova N. Retrospective analysis of the effects of a highly standardized mixture of Berberis aristata, Silybum marianum, and monacolins K and KA in diabetic patients with dyslipidemia. Acta Biomed. 2018 Jan 16;88(4):462-469. doi: 10.23750/abm.v88i4.5851.
Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati